Fra un’ondata di maltempo e l’altra, continuano le manutenzioni ordinarie del Consorzio di Bonifica 6 Toscana Sud. L’ultimo intervento ha interessato i fossi di Renaio e delle Tane, sotto l’abitato di San Quirico d’Orcia. Il regolare deflusso delle acque verso valle è stato ripristinato con la trinciatura della vegetazione in eccesso: i lavori, vista la particolare conformazione della zona, sono stati eseguiti manualmente, solo con il supporto delle motoseghe.

Così facendo sono state messe in sicurezza alcune opere idrauliche presenti sotto il ponte della strada comunale che si snoda attorno alla frazione delle Fornaci; liberate anche le luci del ponte che erano bloccate dalla vegetazione. Proprio la presenza di un ponte rende il rischio idraulico nella zona elevato: è quindi necessario tenere l’alveo dei fossi il più possibile in ordine per limitare le esondazioni, che potrebbero provocare instabilità alla struttura. I tratti sottoposti a manutenzione sono stati di 1.300 metri lungo il fosso di Renaio e di 1.000 metri lungo il fosso delle Tane.